Archivi categoria: Liquori e alcoolici

E limoncello fu!

Qualche mese fa, un amico di famiglia mi porto’ dei bei limoni enormi dalla sicilia, sua terra madre, e non e’ che io i limoni me li mangio cosi’ come le mele, e quindi cosa abbastanza banale (ma non lo penserete piu’ quando lo assaggerete) l’idea del limoncello. Quindi armata di pelapatate (procuratevene uno bello affilato, il mio non tagliava nulla e mi sono spaccata le mani) e tanta voglia ho pelato bene i limoni, solo la parte gialla della buccia, perche’ la bianca e’ amarognola. Ho lasciato i pezzi di buccia grossi, mi sono procurata l’alcool a 96° (di solito e’ a 95°, io a Livigno l’ho trovato solo a 96°, non so come mai, ma non penso che un grado in piu’ o in meno cambi di molto il risultato).

Le dosi:

10 limoni grossi non trattati

1 litro di alcool

Nulla di piu’ facile, dopo aver pelato bene i limoni, mettete l’alcool in un grosso contenitore, io ho usato un barattolo della nutella da 5 chili, buttateci le bucce, e lasciatele in infusione per un bel po’, io le ho lasciate circa 1 mese.

1,2 litri di acqua

800 gr di zucchero

Passato il mese prendete lo zucchero e l’acqua e metteteli sul fuoco basso a far sciogliere, fate bollire per 2 minuti e fate raffreddare.

quando lo sciroppo e’ freddo, filtrate l’alcool dalle bucce e dalle impurita’ rimaste, con un colino a maglia sottile o una garza (mentre fate questa operazione non mettetevi col naso sopra se no rischiate di ubriacarvi coi vapori ahahah). Rimetteteli nel contenitore grosso e versateci l’acqua e zucchero. Mescolate bene.

Travasate in bottiglie con la chiusura ben salda, in modo che se le mettete in freezer non perdano e non vi troviate con il freezer appiccicaticcio!

Io l’ho provato la sera dopo aver travasato ed e’ buonissimo!

Per fare questa bonta’ ho preso la ricetta da Paoletta, che ringrazio tantissimo perche’ e’ una fabbrica di idee nuove!!!

Prossimamente vi racconto come ho fatto la marmellata di limoni, per non buttare via niente!

Annunci