I “Salta so” della nonna alias Le Chiacchiere

I salta so (dovrebbero esserci i due punti sulla o ma ancora non ho capito in che punto della tastiera cercare) sono le chiacchiere, come le faceva mia nonna e come si fanno qui in bergamasca, che poi ognuno c’ha la sua ricetta tramandata da generazione in generazione, ma questa e’ quella che ho sempre saputo io, tale e quale come appare dal dizionario enciclopedico della cucina bergamasca, di cui ho parlato pochi port fa.

I salta so sono un’istituzione in casa mia, si sono sempre fatti cosi’, ho provato a cambiare tipo di ricetta, ma alla fine ritorno sempre a farla allo stesso identico modo, il modo della nonna.

Si beh lei aveva la mitica imperia a mano, ci mettevi poco a impastare, una vita invece a sfogliare sottile, io sono piu’ avvantaggiata perche’ uso la sfogliatrice elettrica, e altra piccola differenza nell’uso dell’olio, mia nonna usava l’olio cuore per friggere, che a fine cottura filtrava e metteva via per la volta dopo fin quando diventava nero, io uso l’olio di arachidi che ha un punto di fumo piu’ elevato e non lascia odore di olio troppo forte come quello d’oliva, e lo uso una sola volta, lo metto in bottiglia e lo porto in discarica (mi raccomando non buttate l vostro olio nel lavandino, smaltitelo come si deve).

Per il resto il modus operandi e’ sempre lo stesso: impasto, sfogliatura, frittura ed ecco pronti i salta so.

Ingredienti per circa 250 pezzi:

1 kg di farina

240 gr di zucchero

120 gr di burro ammorbidto

6 uova

6 cucchiai di grappa bianca bergamasca

scorza grattuggiata di 2 limoni

olio per friggere di arachidi

zucchero a velo

In una ciotola metteteci la farina, lo zucchero e le scorze di limone, poi aggiungeteci le uova, il burro e la grappa, impastate velocemente fin quando non si e’ tutto amalgamato.

Poco per volta passate pezzi di pasta alla sfogliatrice, o tirate col mattarello (tanti auguri) e tagliate a strisce lunge con la rondella dentellata, alcune strisce tagliatele anche in centro poi passateci un lembo all’interno e formate le chiacchiere arricciate.

In una ampia padella fate scaldare l’olio di arachidi, e fate friggere poco per volta i salta so, fin quando sono leggermente dorati, scolateli in una ciotola con carta assorbente e quando sono freddi spolverateli con zucchero a velo a piacere!

Qui in casa mia vanno a ruba!

Annunci

2 responses to “I “Salta so” della nonna alias Le Chiacchiere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: