Spalla di maiale arrosto al whisky

Questa ricetta e’ un po’ l’essenza di questo blog.

Parla di un piatto povero, la spalla di maiale, cucinato arrosto con veramente poca spesa.

Ho comprato questo taglio in offerta all’Esselunga a 2,5o euro al chilo. Ora e’ a 4,59 euro al chilo, comunque poco. E con pochi euro potete fare un piatto spettacolare e buonissimo!

Non spaventatevi a comprare tagli di carne fuori dall’ordinario, molte volte sono migliori dei classici, costano meno e sono piu’ semplici da preparare.

Questa spalla di maiale si cuoce come un arrosto normale, al posto del vino per sfumare ci ho messo il whisky ma voi potete usare quello che avete in casa. Solitamente io uso il vino avanzato, ma non ne avevo. Potete usare anche il rhum, vino rosso, la grappa…insomma via libera alla fantasia.

Noi con circa un chilo di spalla, cioe’ 2,50 euro, ci abbiamo mangiato in 5. Aggiungendoci le verdure per il soffritto, il burro, il whisky e un dado la spesa salira’ a 4 euro esagerando, quindi meno di un euro a testa!

20131110_123834

Andiamo con la ricetta.

Ingredienti:

1 spalla di maiale (la mia era divisa in due pezzi) da circa 1 chilo

2 carote

1 cipolla o porro o cipollotto

1 spicchio di aglio

una noce di burro

1 bicchiere di whisky

brodo (fatto con acqua e dado o sale o dado casalingo)

Tagliate carote e cipolla a pezzi grandi e metteteli in una casseruola con la noce di burro. Aggiungete lo spicchio di aglio sbucciato intero.

Accendete il fuoco e fate rosolare bene le verdure.

Aggiungete la carne facendole arrostire da entrambi i lati.

Quando sono dorate, versate nella padella il bicchiere di whisky facendo attenzione a metterne poco per volta, si sia mai che vi vada a fuoco tutto.

Fate insaporire la carne e quando il whisky e’ evaporato metteteci un mestolo di brodo, fate sempre evaporare e aggiungete mano a mano che la carne assorbe.

Tenete d’occhio spesso la carne, giratela e non fatela bruciare (io uso le pentole in alluminio che tendono a cuocere piu’ veloce ed e’ facile non accorgersi della bruciatura).

Ho calcolato piu’ o meno 3 ore di cottura, dipende sempre dalla grandezza del taglio della carne. Quando sentite la carne morbida che quasi di disfa (io la adoro cosi’, c’e’ meno da masticare) vuol dire che e’ cotta.

Spegnete il fuoco.

Ora ci sono due possibilita’: o la servite cosi’ con le verdure ancora a pezzetti oppure togliete la carne, frullate le verdure con il sugo di cottura e servite la carne con questo intingolo.

20131110_123851

Vi leccherete i baffi e farete anche la scarpetta col pane.

Da voi si dice “fare la scarpetta”?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: