Il MIO olio extravergine di oliva

Finalmente quest’anno e’ stato l’anno buono, quello giusto, l’annata perfetta.

I miei olivi, che temevo morissero dopo il freddo patito quest’inverno visto che siamo scesi molte volte a temperature intorno ai -10°, hanno invece dato quanto mai finora.

E per la prima volta ho prodotto il mio olio extra vergine di oliva.

Ne sono orgogliosa, non e’ molta roba ma ti da soddisfazione avere il proprio olio, produrre qualcosa di tuo, vedere quel liquido verde uscire dalle tue olive! Insomma un’esperienza nuova, meravigliosa!

Gli anni scorsi abbiamo sempre prodotto circa 70 chili di olive, ma al frantoio nessuno ti spreme le olive se non arrivi almeno al quintale, mentre quest’anno eravamo ottimisti, olive grandi grandi, belle e sane, senza presenza della mosca dell’olivo, insomma il meglio!

Sabato e domenica abbiamo raccolto, tutto a mano perche’ gli ulivi sono disposti su terrazzamenti, e meraviglia delle meraviglie abbiamo pesato e quando abbiamo visto che siamo arrivati a 113 chili eravamo felicissimi.

Subito ho chiamato il frantoio, a Sulzano sul lago d’Iseo, e preso l’appuntamento per stamattina, alle 9. La. Dunque sveglia alle 6 per caricare le olive in macchina e partenza!

Eravamo agitati, per la prima volta avremmo assaggiato il NOSTRO olio!!! Teoricamente noi rientriamo nella zona del lago di Como e limitrofi, ma il frantoio in zona prendeva solo sopra il quintale e 300. Dunque impossibile. Ma chissa’ l’anno prossimo che non riusciamo a raggiungere quel risultato.

Arriviamo al frantoio, scarichiamo nel cassone per la pesa e ci viene dato un numero. Di li a un’ora avrebbero iniziato a spremere le nostre olive.

Nel frattempo abbiamo fatto un giro a Iseo, anche se eravamo cosi’ ansiosi che nemmeno passata un’ora eravamo gia’ al frantoio, a curiosare tra i macchinari, a fare mille domande ai proprietari molto gentili, a guardare curiosi olive che arrivavano, venivano tritate, passavano da un tubo all’altro, e infine uscire dall’ultima parte della macchina quel liquido tanto bello e lucente che sembrava finto!

E non parliamo del profumo intenso di olio, di olive, roba che ti venivano le voglie di farti una bruschetta cosi’, al momento, sul cofano di qualche macchina ancora calda!

Il tempo passa veloce, circa due ore, e finalmente ci avvisano che il nostro olio e’ quasi pronto! Mi avvicino come una bambina curiosa davanti alla bocchetta e eccolo li, lo vedo!!! l’olio!!! Il mio olioooo!!! Che emozione!!! usciva lento e piano piano riempiva il contenitore di acciaio sotto, e quel bel verdone di olio fresco che ti faceva venire l’acquolina!

Abbiamo fatto imbottigliare e risultato 15 bottiglie da 750 ml e 6 bottiglie da 500 ml! Non male, con questo olio ci campo un anno, o forse piu’, e a parte le bottigliette piccole che regalero’ le altre me le gustero’ io pensando alla fatica di due giorni di raccolta, ai dolori alle braccia e alle mani, alla schiena distrutta, ma ne e’ valsa la pena.

L’anno prossimo spero che i giovani ulivi fruttifichino di piu’, e magari riusciro’ a spremerle nel frantoio piu’ vicino a casa.

Per ora mi godo il MIO olio extra vergine di oliva!

Frantoio del Sebino di Cardinelli Giancarlo & C.

via Cesare Battisti, 96

Sulzano 25058

cell. 347.3897383 – 333.2202123

http://www.frantoiodelsebino.it

info@frantoiodelsebino.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: