La focaccia ai pomodorini

Oggi, 19 luglio, mi ritrovo per colpa di questo tempo infame a stare a casa dal lavoro per la febbre. Ma io non riesco a stare ferma, anche se dovrei, e cosi’ visto l’abbondanza di pomodorini dell’orto mi viene voglia di focaccia.

Devo dire che ho provato tante ricette, nessuna che mi soddisfasse appieno. Voi l’avete trovata la vostra ricetta di focaccia ideale?

Questa volte prendo spunto dalla dispensina che ci hanno dato al corso di Panificazione di Paoletta e Adriano e …no aspetta, alt…non ho i fiocchi di patate…e nemmeno la farina di semola rimacinata…beh proviamo a farne senza!

Ora sta lievitanto e nel frattempo vi scrivo gli ingredienti che ho usato io:

– 700 gr di farina di grano tenero 00+ qualche cucchiaio se l’impasto fosse troppo molle

-560 gr di acqua

-una bustina di lievito di birra liofilizzato

-un cucchiaino di zucchero

-due dita di acqua tiepida

-50 gr di olio

-18 gr di sale fino

-pomodorini ciliegina circa 30

-sale grosso e olio per condire

In un bicchiere con dentro due dita di acqua tiepida, fateci sciogliere il lievito in bustina e un cucchiaino di zucchero, e lasciatelo almeno 10 minuti fin quando iniziera’ a fare una bella schiuma.

Armatevi di impastatrice, soprattutto se avete la febbre e di impastare qualcosa zero voglia, mettete ci dentro l’acqua e il lievito, azionate l’impastatrice alla prima velocita’, la piu’ lenta, e poco per volta metteteci la farina, un cucchiaio per volta, e ogni tanto fermatela e con una spatola togliere la farina sui lati.

Quando l’impasto e’ bello liscio e umido, aggiungete il sale in una volta e azionate ancora la planetaria.

Poi aggiungete poco per volta l’olio, facendo assorbire prima di aggiungerne altro, mentre va la planetaria.

Quando tutto l’olio e’ assorbito, fermate l’impastatrice, togliete il gancio e lasciate l’impasto nella ciotola per almeno un paio di ore, in base anche alla temperatura che avete in cucina, a luglio dire che anche un’ora e mezza e’ sufficiente, comunque deve raddoppiare.

Una volta raddoppiato stendetelo su una spianatoia di legno spolverata abbondantemente di farina di semola o farina bianca se ne siete sprovvisti. Con la spatola di plastica chiudete l’impasto verso il centro, dal basso verso il centro, per fargli prendere aria. Fate questa operazione piu’ volte e poi dividete l’impasto in parti uguali, in base al numero di teglie che avete. Io l’ho diviso in tre parti perche’ ho tre teglie.

Fate delle palle con la spatola e copritele con la pellicola per 30 minuti.

Passato questo tempo prendete delle teglie, ungetele e metteteci dentro l’impasto, stendetelo  delicatamente con la punta delle dita fin al bordo della teglia.

Tagliate dei pomodorini ciliegina a meta’ e metteteli con la parte tagliata a contatto con la focaccia, date un bel giro d’olio, un pochino di sale grosso, io non amo i cibi molto salati, e lasciate lievitare ancora circa 30 minuti.

Nel frattempo accendete il forno a 220° e lasciate che si scaldi bene.

Passata una mezz’ora infornate le focacce, e fate cuocere il tempo che diventino belle colorate in superficie.

Aspettate a mangiarle perche’ i pomodorini sono pericolosissimi quando sono roventi!!! Vi ricordate Fantozzi?

Annunci

6 responses to “La focaccia ai pomodorini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: